L'efficacia della Gelotologia: ricerche cliniche

Si è svolto a Lisbona un importante convegno internazionale sull'arte del clown dottore. C'era il grande Michael Christensen e non Patch Adams che, come sanno i meglio informati, con il clown dottore ha dei problemi. Per divulgare ancor di più la gelotologia ( che è la "madre" della cosiddetta clownterapia) pubblichiamo i risultati degli studi fatti in questi ultimi anni sulle potenzialità della figura professionale di cui parliamo. PROFESSIONALE anche se si opera in regime di volontariato. Oggi parliamo della RICERCA CLINICA, operata dalla psicoterapeuta ELENA ISOLA, preso la pediatria dell'ospedale San Camillo di Roma, dal titolo Comicoterapia in ospedale Una ricerca nell’ambito di un reparto pediatrico, assieme alla Cattedra di Psicologia Fisiologica ( Prof.MARIO BERTINI ) della facoltà di psicologia dell' Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. La ricerca fu pubblicata nel 2010 sul sito OXFORD JOURNALS (vedi link in fondo). Questa ricerca si basava su di un CAMPIONE di 43 bambini, tutti affetti da patologie respiratorie. Ovviamente i bambini sono stati divisi in due gruppi, uno dei quali di controllo, composto da 22 piccoli che non hanno ricevuto le visite dei clown dottori. Nel gruppo sperimentale i clown dottori sono intervenuti almeno due volte. Sono state effettuate, da un’operatrice infermieristica, le seguenti misurazioni: PRESSIONE ARTERIOSA (sistolica e diastolica), FREQUENZA CARDIACA, frequenza RESPIRATORIA e TEMPERATURA ascellare prima dell’intervento del clown (13.10 - 14.00) e dopo (17.10 - 18.00), sia per il gruppo sperimentale che per il gruppo di controllo. Per quanto riguarda la valutazione del dolore, sono state somministrate ai bambini la scala di autovalutazione numerica e la scala di Wong/Baker, nonchè la scala di eterovalutazione (Cheops) del dolore . La valutazione del miglioramento clinico è stata effettuata tramite un’analisi della durata del periodo febbrile, del tempo di degenza, della presenza o assenza di complicazioni e del tempo di miglioramento clinico, misurato tramite il tempo di scomparsa del reperto ascoltatorio (rantoli, ronchi e sibili) e l’analisi del reperto toracico. RISULTATI: I risultati, presentati in un apposito convegno presso la Sala della protomoteca in Campidoglio, furono molto interessanti: i bambini che avevano incontrato i Clown Dottori avevano avuto una diminuzione generalizzata delle temperature corporee, un riequilibrio significativo degli altri parametri fisiologici (pressione, frequenze cardiaca e respiratoria); una percezione del dolore decisamente più bassa; un tempo medio di degenza ed una durata del periodo febbrile inferiore a quelli del gruppo di controllo. Il dato statistico significativo, potremmo dire ECLATANTE, fu quello relativo al tempo di miglioramento clinico: i bambini trattati dai Clown Dottori miglioravano in 3,76 giorni; quelli del gruppo di controllo in 5,36. Possiamo dire che l’ipotesi di partenza è stata verificata sperimentalmente e convalidata! Per conoscere ulteriori dati è possibile consultare l’articolo della dr Isola : http://www.hindawi.com/journals/ecam/2011/879125/​

#Coscienza #Gelotologia #Ricerca #Oxford #Clown #Dottori #Comicoterapia #Ridere #Fisiologia

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square